Mausoleo

GALLA
PLACIDIA

  • All'esterno l'edificio (oggi interrato per circa un metro e mezzo, in seguito al costante abbassamento del suolo cittadino) si presenta molto semplice, con mattoni a vista, ed a forma di croce greca (lunga 12,75 m., larga 10,25 m.).

  • L'interno, ricco di antichi e preziosi mosaici, avvolto in una penombra dorata: la tenue luce filtra attraverso le spesse lastre di alabastro delle finestre.

  • Al centro della cupola, tempestata di giri concentrici di 900 stelle dorate, su fondo indaco, posta la croce, simbolo della redenzione del Cristo.

Apostoli
  • Nelle lunette sotto la cupola sono raffigurati alcuni apostoli. Ai loro piedi una coppia di colombe si disseta a una fonte d'acqua pura.
  • Nella lunetta sopra il portale d'ingresso, il Buon Pastore seduto fra le sue pecorelle, che lo guardano, disposte in simmetria.

  • Nella lunetta opposta S. Lorenzo, con la croce del martirio sulle spalle, sta per essere posto sulla graticola.
  • Nelle lunette dei bracci laterali due cervi dalle grandi corna si abbeverano, circondati da tralci d'acanto.

  • Nelle nicchie sono posti tre monumentali sarcofagi di marmo, in cui si pensa vi siano il marito Costanzo (tomba di sinistra, della fine del V sec.) e il figlio Valentiniano di Galla Placidia (tomba di destra, degli inizi del VI sec.).

Galla Placidia con i figli Valentiniano e Onorio.

BACK

NEXT